8 centri commerciali in tutta la Puglia

cinema.599ec37.jpg
Pubblicato il 24 Agosto 2017

Dal 30 agosto al 9 settembre si terrà la 74esima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, tra i 20 film in concorso ci sono quattro girati da registi italiani che verranno presentati in anteprima nazionale e che vedremo prossimamente al cinema

Ammore e malavita dei Manetti Bros.
I registi outsider provenienti dalla capitale Dopo Song’e Napule presentano un film che si svolge nel territorio partenopeo.
Ammore e malavita è un crime-musical in salsa neomelodica tra amore e pallottole. Tra le particolarità del film ci sono le coreografie curate da Luca Tommassini, coreografo del noto talent show televisivo che è stato nel corpo di ballo della grande star Madonna e ha curato le coreografie di grandi artisti di fama internazionale. Parliamo quindi di un musical napoletano sulla camorra, sui cantanti neomelodici, provocatorio, divertentissimo, pieno di citazioni e multistrato, il cui protagonista un temuto killer al servizio di don Vincenzo “o’ re do pesce”, e della moglie, è Giampaolo Morelli, il mitico commissario Coliandro, ci sono anche Claudia Gerini (donna Maria) e il cantante Raiz degli Almamegretta.

L’anteprima nazionale di Ammore e malavita si terrà il 6settembre.

Una famiglia di Sebastiano Riso
È la storia di una coppia che vive una vita semplice ma apparentemente molto felice e serena, i due coniugi interpretati da Micaela Ramazzotti e Patrick Bruel, sembrano innamorati come dal primo giorno in cui si sono conosciuti, ma c’è un aspetto che appesantisce la loro esistenza: aiutare le coppie che non possono avere figli. Arrivata a quella che il suo istinto le dice essere l’ultima gravidanza, Maria decide che è giunto il momento di formare una vera famiglia. La scelta si porta dietro una conseguenza inevitabile: la ribellione a Vincent, l’uomo della sua vita. 

Una famiglia esce il 28 settembre.

Ella & John - The Leisure Seeker di Paolo Virzì
Dall’omonimo titolo del romanzo di Michael Zadoorian, di cui il film ne crea una rivisitazione, Virzì gira la sua prima pellicola in inglese, dirigendo Helen Mirren e Donald Sutherland.
The Leisure Seeker è il soprannome del vecchio camper con cui Ella e John Spencer andavano in vacanza coi figli negli anni Settanta. Una mattina d'estate, per sfuggire ad un destino di cure mediche che li separerebbe per sempre, salgono a bordo del loro camper all’insaputa di tutti, anche dei loro figli. Questo viaggio diventa per l’anziana coppia l’occasione per ripercorrere una storia d’amore coniugale nutrita da passione e devozione, ma anche da ossessioni segrete che riemergono brutalmente, regalando rivelazioni sorprendenti fino all'ultimo istante.

The Leisure Seeker verrà presentato in anteprima nazionale l’8 settembre.

Hannah di Andrea Pallaoro
È una coproduzione Italia – Belgio – Francia: Hanna, Charlotte Rampling, è una donna rimasta sola che non riesce ad accettare la realtà che la circonda, come le conseguenze derivanti dall’arresto del marito. “Hannah esplora il tormento interiore di una donna intrappolata dalle proprie scelte di vita -  afferma il regista-  paralizzata da insicurezze e dipendenze, dal suo stesso senso di lealtà e devozione”. Attraverso l’esplorazione del suo graduale crollo emotivo e psicologico, il film indaga il confine delicato tra l’identità del singolo, le relazioni umane e le pressioni sociali.
Il film verrà presentato per la prima volta durante la la 74esima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia.