8 centri commerciali in tutta la Puglia

1.5a3cf61.jpg
Pubblicato il 22 Dicembre 2017

In Puglia la tradizione natalizia culinaria è vasta e variegata e ogni territorio si caratterizza per le sue tipicità e in base al periodo dell’anno. Anche la zona della BAT non si smentisce a tale proposito e per il Natale si spazia dal salato al dolce con tante leccornie ricche di tradizione.

Ci sono le famose frittelle e pettole, con cui si dà inizio alle danze. Le prime sono farcite in vari modi con rape, acciughe, ricotta forte, tonno, pomodoro e mozzarella. Le pettole invece sono vuote con un impasto morbido e a base di semola e olio evo.

In particolare, il momento magico è la vigilia di Natale dove si preparano delle vere e proprie tavolate imbandite a base di pesce. Per esempio a Barletta non mancano i frutti di mare, il primo con le cicale (cannocchie) o la pasta con le anguille, preferibilmente pasta lunga e frittura di paranza.

Mentre ad Andria, in tavola c’è sicuramente il pesce, ma il primo piatto che non può mancare sono le rape fatte sia all’olio crudo da sole, oppure con la pasta. Naturalmente non può mancare il baccalà e frittura in genere, ma il pesce per eccellenza che ricorda il passato è il capitone che con il suo odore acuto e il profumo dell’alloro in cui viene avvolto e poi cucinato alla brace che riempie le strade di odore di festa.

E veniamo al momento dei dolci dove i nostri avi anno lasciato una grande eredità: le cartellate, e i calzoncelli farciti con mostarda o con marmellata di mele cotogne e poi passate al vin cotto, sfogliatelle, marzapane, Sassanelli detti anche (pruzzid), pasta reale (petits fuors alle mandorle) fatti con canditi. Per non farsi mancare nulla ci sono anche il panettone e lo spumante o un bicchierino di rosolio,  fatto rigorosamente in casa.

Per il pranzo di natale tra i grandi classici ci sono antipasti di tanti tipi ma sicuramente non possono mancare l’anguilla in carpione, i frutti di mare, salumi vari e latticini di ogni genere come burrate, caciocavallo, mozzarelle.

Come primo c’è la famosa pasta al forno timballo o lasagna a seguire arrosti e cosa molto importante non deve mancare la frutta secca!